Anno: 2014 · Autori Italiani · Voto: 3 stelline

Chi è l’assassino. Diario di una criminologa – Roberta Bruzzone

Chi è l'assassinoTrama
Come lavora, e ragiona, una criminologa? Quali tracce osserva sulla scena del delitto? Come conduce un interrogatorio? Da quali elementi risale al movente di un omicidio? Come ricostruisce il profilo dell’assassino? Come riconosce i tentativi di depistaggio? Roberta Bruzzone, criminologa, psicologa forense ed esperta di analisi e ricostruzione della scena del crimine, è stata consulente tecnico in alcuni degli episodi di cronaca nera più rilevanti degli ultimi anni, dalla strage di Erba all’omicidio di Sarah Scazzi. In questo libro ripercorre in prima persona tutte le tappe dei suoi casi più significativi: gli interrogatori, lo studio degli incartamenti, le analisi delle tracce sul luogo del delitto, i ragionamenti per entrare nella testa dell’assassino e risalire, passo dopo passo, al colpevole. I racconti della Bruzzone portano il lettore nel cuore delle dinamiche investigative più sofisticate, e negli anfratti più oscuri dell’animo umano.

Autore Roberta Bruzzone
Titolo Chi è l’assassino. Diario di una criminologa
Titolo Originale Chi è l’assassino. Diario di una criminologa
Anno Pubblicazione 2012

La mia recensione
Seguo la cronaca nera, guardo le trasmissioni stile Quarto Grado e mi piace informarmi sui processi in corso. Ovviamente su ogni “delitto” mi faccio una mia opinione. Opinione che mi ero fatta anche sui casi trattati in questo libro e che adesso non ho più 🙂 Tutto rimesso in discussione. Certo, forse anche la Bruzzone non è perfetta e commette degli errori, ma se quello che ha scritto in questo libro è vero anche solo per l’80% direi che la Giustizia con la G maiuscola non esiste davvero più.

StellaStellaStellaMezzaStella     Up

Anno: 2014 · Autori Italiani · Genere: Romanzo · Voto: 2 stelline

Per dieci minuti – Chiara Gamberale

Per dieci minuti - Chiara GamberaleTrama
Dieci minuti al giorno. Tutti i giorni. Per un mese. Dieci minuti per fare una cosa nuova, mai fatta prima. Dieci minuti fuori dai soliti schemi. Per smettere di avere paura. E tornare a vivere. Tutto quello con cui Chiara era abituata a identificare la sua vita non esiste più. Perché, a volte, capita. Capita che il tuo compagno di sempre ti abbandoni. Che tu debba lasciare la casa in cui sei cresciuto. Che il tuo lavoro venga affidato a un altro. Che cosa si fa, allora? Rudolf Steiner non ha dubbi: si gioca. Chiara non ha niente da perdere, e ci prova. Per un mese intero, ogni giorno, per almeno dieci minuti, decide di fare una cosa nuova, mai fatta prima. Lei che è incapace anche solo di avvicinarsi ai fornelli, cucina dei pancake, cammina di spalle per la città, balla l’hip-hop, ascolta i problemi di sua madre, consegna il cellulare a uno sconosciuto. Di dieci minuti in dieci minuti, arriva così ad accogliere realtà che non avrebbe mai immaginato e che la porteranno a scelte sorprendenti. Da cui ricominciare. Chiara Gamberale racconta quanto il cambiamento sia spaventoso, ma necessario. E dimostra come, un minuto per volta, sia possibile tornare a vivere.

Autore Chiara Gamberale
Titolo Per dieci minuti
Titolo Originale Per dieci minuti
Anno Pubblicazione 2013

La mia recensione
Su facebook Leonardo Pieraccioni parlava un gran bene di questo libro, così incuriosita sono andata a cercare la trama. Interessante la cosa di ricavare ogni giorno, per un mese, 10 minuti da dedicare a sé stessa facendo cose mai fatte prima. Ma le cose interessanti finiscono lì. Trama banale, personaggi insulsi e pure antipatici e poi alla fine non ci fanno neppure capire il senso di questo “esperimento” dei dieci minuti. Una mezza delusione.

StellaStella     Down